L’energia della Felicità

Siamo energia. I nostri pensieri, le nostre emozioni e le nostre azioni sono forme di energia.
Attraverso l’unione della pratica artistica con la ricerca spirituale possiamo scoprire i blocchi energetici che rendono faticosa la vita quotidiana ed attivare i nostri talenti e le nostre potenzialità. Per raggiungere la piena espressione della nostra essenza.
Img2
Tutto ciò che ci circonda è composto da energia. Le informazioni passano da una parte all’altra del nostro cervello per mezzo di molecole chimiche. Queste stesse informazioni vengono trasportate ai distretti periferici del nostro corpo per mezzo di terminazioni nervose, che funzionano come dei fili elettrici, i quali possiedono dispersioni energetiche che si diffondono al di fuori del corpo fisico.

Andando alla costituzione della materia, tutti gli esseri viventi e l’intero universo è costituito da atomi circondati da elettroni che girano a velocità vorticose. Gli elettroni sono pura energia. Siamo pura energia. Siamo in grado di emettere e ricevere energia. Il battiti del nostro cuore emettono energia. La nostra digestione ed il funzionamento degli altri organi emettono energia. I nostri pensieri emettono energia.

Sta a noi scegliere come utilizzare questa energia. Possiamo utilizzarla per andare nella direzione del dolore o nella direzione della felicità. Possiamo scegliere di apprendere a creare percorsi di guarigione e di auto-guarigione o scegliere di abbracciare l’oscurità. Molte pratiche olistiche lavorano in maniera diretta sulla ricezione, l’interpretazione, la pulizia ed il ri-ordinamento delle energie che ci appartengono. Pratiche come il Reiki e la Lettura dell’Aura agiscono direttamente sull’uovo energetico, chiamato Aura, che circonda il nostro corpo fisico. Ed a partire da lì possono agire anche sul corpo mentale ed emozionale.

Allo stesso modo, quando siamo impegnati in una pratica artistica, ci arrivano intuizioni che ci permettono di realizzare azioni per arricchire la pratica su cui siamo concentrati. Quando siamo centrati grazie alla meditazione, al riposo, ad una buona alimentazione, all’allontanamento di pensieri negativi e di preoccupazioni, il processo creativo in cui siamo coinvolti sarà più intenso. Disegnare non è solo disegnare. Suonare non è solo suonare. Recitare o dirigere una scena di teatro non è solo fare teatro. Ballare non è solo ballare.
Img1
Esiste un mistero superiore, una vibrazione universale che si manifesta in noi ogni qual volta siamo in grado di vibrare insieme ad essa. Possiamo sintonizzarci con questa vibrazione  mediante un cammino di ricerca spirituale o un’esperienza artistica.

L’integrazione di entrambe le pratiche presenta la possibilità di lavorare sia all’esterno che all’interno di noi.

Possiamo in questo modo scoprire la nostra capacità di creazione e di trasformazione della materia. Possiamo alimentare la manifestazione della verità che è nascosta dentro di noi e prenderne coscienza per andare avanti nel nostro cammino di evoluzione. Possiamo utilizzare l’arte come strumento di manifestazione e di guarigione.

Possiamo inventare la bellezza come testimonianza di un percorso intimo, di silenzio, di meditazione, di ordinamento energetico. Viceversa possiamo curarci a partire dalla creazione e della contemplazione della bellezza.

Non importa da dove iniziamo. Solo importa ricordare che abbiamo il diritto di essere felici, che possiamo esprimere la nostra essenza con creatività e spontaneità ogni giorno. Se riconosciamo l’unione e l’equivalenza della materia e dell’energia scopriremo che avremo la possibilità di realizzare i nostri desideri al 100% in maniera efficiente ed armoniosa.

Che associando al pensiero logico razionale un pensiero intuitivo saremo in grado di prendere decisioni e di costruire relazioni intorno a noi che ci porteranno in uno stato di benessere e di completezza.

Cosa fare per iniziare? Scegli di iniziare una pratica artistica.

Anche dipingere un mandala o partire per le strade della tua città per un reportage fotografico con una macchina tascabile sono pratiche che attivano la bellezza che è in noi.

Oppure puoi provare per la prima volta una meditazione o una sessione di Reiki. O ancora integrare entrambe le strade. Scoprirai la forza del tuo disegno o della tua poesia dopo aver meditato per 20 minuti. Sentirai cosa significa danzare o recitare dopo una sessione di Reiki.

Viceversa. Puoi chiudere gli occhi e ricevere il messaggio che ti ha donato il tuo pianoforte dopo averlo suonato. Danzare e poi regalarti un bagno di gong e suoni cosmici per sentire come i nodi energetici del tuo corpo di sbloccano.  Gioca con tutti gli strumenti di ricerca artistica e spirituale che possiedi e che puoi scoprire lungo il tuo cammino. Gioca, perché giocare è una cosa seria. Ri-scopri il meraviglioso gioco della vita!

_DSC5941

Antonio Graziano

Condividi su questi social:
Pubblicato in Guest Post
Tag , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Le Guide di PadronedelTempo

Il Report sulle "10 Tecniche di Rilassamento Semplici ed Efficaci". Fai click sull'immagine qui sotto.
E-cover report 10 tecniche di rilassamento

Conosci Timerepublik?

Se non sei iscritto a Timerepublik, allora devi assolutamente provare questa Banca del Tempo... Se sei iscritto, puoi donarmi un po' del tuo tempo collaborando al mio progetto. Fai click sul banner qui sotto: